SCOPRI LA TUA PROSSIMA ESCURSIONE

Destinazione

Dal

Al

SudTirolo- La strada del vino

  Dal  7/3/2018  Al  30/9/2018
Sud-Tirol
Sud Tirol
PER ULTERIORI INFORMAZIONI
Sud-Tirol Experience
SudTirolo- La strada del vino

Ascoltare il ritmo dolce della natura mentre stai facendo una passeggiata tra i vigneti, ammirare le residenze signorili e i centri storici dei 16 pittoreschi borghi che si incontrano lungo la strada del vino del SudTirolo è un’esperienza straordinaria.

Oggi faremo un viaggio che ci porterà ad assaporare il gusto dell’antichità e della modernità in luoghi unici, dove ancora si respira quel profumo delle tradizioni che cattura i cuori e coinvolge i sensi.

Ti innamorerai dell’autenticità dei luoghi e dello stile di vita della gente del posto, unita dalla passione per il vino e la viticoltura. Con i suoi 5100 ettari di vigneti, il 98% dei quali producono vini registrati DOC, il SudTirolo è luogo ideale per gli amanti del vino!

Un percorso tra monumenti, storia e vino

Inizieremo il nostro viaggio partendo dal capoluogo di provincia Bolzano e dirigendoci verso Nalles, poi proseguiremo verso alcuni dei paesi più pittoreschi che si snodano lungo l'Oltradige e la Bassa Atesina fino a Salorno.

Immerso tra vigneti e frutteti, Nalles è un piccolo borgo soprannominato il “paese delle rose”. Vivace e caratteristico, ogni anno è sede di numerose manifestazioni tra cui la “Cross-Country E1″, una corsa in mountain bike che si svolge sempre in primavera, la gara delle moto d’epoca, la festa ippica e la sagra del paese. Attrazione da non perdere è Castel Schwanburg risalente al XIII secolo, al cui interno si trova la cantina vinicola privata più antica dell’Alto Adige, occasione unica per una degustazione di vino!

Proseguiamo lungo la Strada del Vino e ci soffermiamo ad Appiano, borgo meraviglioso con il suo paesaggio collinare mediterraneo racchiuso nelle montagne che lo riparano dai venti freddi. Il borgo ospita oltre 180 fortezze, castelli e palazzi e un territorio immenso ricoperto di vigne. In nessun altro comune dell’Alto Adige si coltivano così tante vigne come ad Appiano, un vero spettacolo di uve per bianchi e rossi che inebria la vista! Tante anche le cantine del territorio dove degustare ottimi vini e anche alcuni prodotti tipici locali.

Una sosta nelle cantine che si incontrano lungo il percorso

Una tappa a Caldaro è imperdibile: questa pittoresca cittadina situata sul lago omonimo possiede acqua e vino in abbondanza. Mentre il Lago di Caldaro accoglie i visitatori con la bellezza delle sue acque, sulle sue rive i vitigni crescono rigogliosi. Il lago è balneabile ed è un vero paradiso per il nuoto, il surf e la vela. Il borgo è pieno di signorili palazzi padronali, di vecchie cantine e qui vi abitano famiglie di viticoltori di lunga tradizione che testimoniano come la vita di Caldaro da secoli sia caratterizzata dal vino e dalla sua coltivazione. Vale la pena fermarsi in una cantina storica locale per assaporare il suo vino!

Continuiamo il nostro tour attraverso Magrè, un gioiello in cui potrai ammirare incantevoli corti medievali e palazzi signorili, vicoli tortuosi e splendidi affreschi sulle facciate. A Magrè, lungo la Strada del Vino si incontra il vitigno più antico coltivato nel Vicolo dei Conti, un’autentica attrazione. Il vitigno è stato piantato nel 1601 e tuttora produce circa 80 kg di uva.

Il nostro viaggio prosegue verso Egna, un affascinante borgo medioevale con un centro storico molto antico in cui il passato incontra la modernità. La gioia di vivere della gente del luogo è contagiosa e ti immergerai in un’atmosfera unica, quasi idilliaca. Vale la pena fare una passeggiata tra le vie lastricate e i vicoli tortuosi per visitare questo meraviglioso paese vinicolo, dove puoi ammirare i Portici medievali perfettamente conservati, residenze signorili e cortili interni rigogliosi. La cittadina pullula di enoteche e osterie site nel centro storico e non puoi perdere una sosta per gustare un buon bicchiere di vino proveniente dalle cantine locali.

E per finire, l’ultima tappa la facciamo a Salorno, un paese situato ad un passo dal confine regionale e in cui è quasi tangibile il connubio tra cultura tedesca ed italiana. Una visita al centro storico non può mancare per ammirare gli splendidi edifici in stile rinascimentale e barocco, il bellissimo castello e fare tante passeggiate sulla vallata in bicicletta, con qualche sosta nelle svariate cantine della zona per degustare del buon vino e acquistare qualche bottiglia da portare via come ricordo.

Non c’è che dire, il SudTirolo ha davvero qualcosa di magico, impossibile da dimenticare e se farete questa esperienza ripenserete sempre ai momenti piacevoli trascorsi lungo la strada del vino!